MONICA FARNE'

 

Il mio percorso di lavoro è rivolto alla ricerca - analisi e composizione - delle forme e dinamiche di movimento che possono essere ricondotte alla linea della spirale, col fine di individuare all’interno del corpo tutti quei meccanismi che la generano, e che rivelano le infinite possibilità di quel cerchio che deraglia con regolarità.

Penso al corpo che agisce-reagisce in-a uno spazio che si forma nel modo del circoscrivere, come un includere ed un escludere rispetto a un limite, ed è proprio il limite che mette il corpo in condizione di scoprire nuove possibilità di azione, e di progettare traiettorie.

La danza diventa il farsi-corpo di luoghi limitati e limitanti in cui il corpo stesso può essere compromesso, alterato, messo a rischio.

 

Studia danza in Italia con la coreografa americana Reka Siegel con la quale segue una formazione prettamente contemporanea. Frequenta seminari e corsi in Italia e negli Stati Uniti e approfondisce le tematiche corporee studiando il TAI-CHI e la Contact Improvisation.

Nel 1985 è uno dei fondatori del Gruppo di danza contemporanea “SLAPSTICK” del quale è ora coreografa, e con il quale partecipa a varie produzioni.

Ha iniziato a creare proprie coreografie nel 1993, e nel Luglio 1999 debutta nella Rassegna “La Danza” del Teatro Ponchielli di Cremona con “L’eterno gioco dell’eterno senno” prodotto dallo stesso Teatro, in occasione del quale da un nuovo assetto alla compagnia.

Partecipa a diverse rassegne e festival tra cui Uscite D’emergenza, Lavori in Pelle, Ammutinamenti, Festival Brescia Danza, Festival Bergamo Danza, Danae (percorsi, tracce, segnali del nuovo teatro al femminile), Festival Contrappunti, Festival  Differenti Sensazioni (Torino).

Negli ultimo anni ha prodotto performance con musicisti jazz come Paolo Fresu e Tino Tracanna.

Con il video” H2O” riceve la menzione speciale al Festival Il Coreografo Elettronico 2006 per “ l’ottimo rapporto tra spazio e plasticità del corpo in movimento e musica, che rendono quest’opera un’espressione visiva di una creazione pittorica e scultorea”.

Con lo stesso video partecipa al “Dance on Camera Festival” di New York nel Gennaio del 2007 come ospite all’evento finale del Festival presso il Galapagos Art Space dove è stata creata una istallazione utilizzando la proiezione riflessa su una vasca d’acqua colorata di nero.

La sua coreografia Kubeia è stata prodotta dal Festival Moving in the City a Pescara nel giugno del 2007, e di seguito sono state realizzate altre tre versioni partendo dallo stesso principio di “gioco”.

Nel 2011 crea “Il buio avrà’ i tuoi occhi” ispirato all’incontro tra Didone ed Enea narrato nell’Eneide di Virgilio.

Nell'agosto 2015 il Festival Mozart di Rovereto produce L'Isola, spettacolo con musica dal vivo.

E' Presidente del Coordinamento danza cremona ed è nel consiglio direttivo dell'Associazione c-DAP (Coordinamento delle Arti Performative della Lombardia).

Chiamaci

+39 366 3017180

 

Seguici su

 

  • Facebook Classic